Sotto lo zero, il thriller spagnolo di Netflix: ecco il trailer

Autore: Chiara Poli ,
Netflix
1' 36''
Copertina di Sotto lo zero, il thriller spagnolo di Netflix: ecco il trailer

La data per l'arrivo in Italia, su Netflix, è il 29 gennaio e il trailer è appena stato distribuito: Sotto lo zero - Below Zero per la distribuzione internazionale e Bajocero in lingua originale - sta per arrivare sulla piattaforma di streaming.

Scopriamo insieme di cosa si tratta: un action thriller in cui un agente di polizia lotta disperatamente contro chi cerca di liberare il criminale che sta trasportando.

Advertisement

La trama di Sotto lo zero

Siamo su una strada isolata, in pieno inverno. Circondati dal ghiaccio e dalla neve. Durante il trasferimento di un detenuto, il furgone speciale per il trasporto viene assaltato da alcuni uomini misteriosi. 

Il poliziotto alla guida, Martin (Javier Guriérrez), si trova fra due fuochi: deve resistere, combattendo sia contro chi si trova all'interno del suo furgone che contro gli attentatori all'esterno.

In lotta per la sopravvivenza, ma anche per mantenere l'ordine e sconfiggere i criminali, Martin dovrà affrontare il giorno più spaventoso della sua vita.

Advertisement

Netflix
Sotto lo zero
Sotto lo zero, il thriller di Netflix in arrivo il 29 gennaio

Il cast

Il protagonista assoluto è Martin, interpretato dall'attore spagnolo Javier Gutiérrez, famosissimo in patria e noto al pubblico internazionale per i film La isla minima, Il movente e Assassin's Creed e per la serie TV Quello che nascondono i tuoi occhi.

Accanto a Gutiérrez, il casti include Àlex Monner (Rec 3 - La genesi, La linea invisibile), Patrick Criado (che vedremo nella prossima stagione de La casa di carta), Édgar Vittorino (La rapina del secolo, Caccia alla spia), Karra Elejalde (La fortuna, Santo calcio), Florin Opritescu (Non puoi nasconderti), Luis Callejo (La peste, Vis a vis - Il prezzo del riscatto), Isak Férriz (Black Sails), Andrés Gertrúdix (The Orphanage) e Miquel Gelabert (La caccia. Monteperdido).

La regia di Sotto lo zero è di Lluís Quílez, al suo primo lungometraggio - di cui firma anche la sceneggiatura insieme a Fernando Navarro (Veronica).

Con una durata di 106 minuti, Sotto lo zero è stato girato interamente in Spagna, fra Madrid e altre località vicine.

Advertisement

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Come finisce Babylon e cosa c'entra Cantando sotto la pioggia

Scopri perché il finale di Babylon è strettamente collegato al classico del musical Cantando sotto la pioggia nella spiegazione dell’epilogo del film.
Autore: Elisa Giudici ,
Come finisce Babylon e cosa c'entra Cantando sotto la pioggia

Babylon è un film ambientato nella Hollywood degli anni ‘20, nel momento in cui il cinema muto ha iniziato il suo rapido declino, causato dalla nascita dei film provvisti di sonoro. Come spiegato nella recensione di Babylon, il film non è un ricostruzione storica fedele di quell’epoca, anzi: dai costumi alle scenografie, Damien Chazelle ha volutamente creato un immaginario non storicamente accurato, anche quando i personaggi del film s’ispirano a dive e divi realmente esistiti nell’era del muto.

È proprio in questa chiave che bisogna interpretare l’emblematico finale di Babylon. Sul finale della pellicola infatti si torna a citare un grande classico del cinema hollywoodiano, il musical che ha cambiato il suo stesso genere: Cantando sotto la pioggia, film del 1953 diretto da Gene Kelly e Stanley Donen. Se non si conosce bene la trama di quel film è possibile che qualche sottotesto del finale di Babylon passi inosservato e la conclusione del film risulti poco chiara.

Sto cercando altri articoli per te...